Faq

 

Trasparenza e chiarezza, non solo nelle immagini ma anche nel rapporto, sia professionale che umano. Alla base di un buon servizio, oltre alla scelta derivata dalle emozioni generate delle fotografie, deve esserci, a mio avviso, una buona empatia tra la coppia e il fotografo.

Proviamo a costruirla già da qui? Bene, leggetemi per tre minuti.

Il servizio è personalizzato e costruito sui vostri desideri e sulle vostre esigenze. Non ho limitazioni sugli spostamenti: anche sulla luna vi seguirò! E se ve lo state chiedendo, niente e nessuno v’impedisce di essere dei sognatori intraprendenti come Elon Musk.

Le foto dei preparativi in casa, dello sposo e della sposa, sono personali e descrivono, tra i tanti aspetti, tutta quella buona emotività che caratterizza la giornata. Che ne dite, le facciamo?

Dopo la cerimonia, una passeggiata vi permetterà anche di riprendere fiato. E perché non un aperitivo? Ho scritto ‘anche’ perché sfrutteremo il tempo a disposizione per fare qualche scatto. Seguiremo poi tutti gli ospiti nella location della festa.

Delle migliaia di immagini scattate, dopo circa tre settimane, vi fornirò una selezione delle più belle, al massimo 500/600. Troppe? Anche meno, ve lo prometto. Queste saranno visibili online attraverso una galleria protetta da password, visibile sia da PC che da smartphone/tablet.

Le stesse immagini saranno già foto-ritoccate. Cosa significa?

Saranno migliorate nelle componenti di colore, luminosità e contrasto. Sono interventi minimi, ma necessari. Non elimino oggetti o persone dalle immagini, almeno se non esplicitamente richiesto e/o strettamente necessario (e nel caso mi affido a professionisti del settore). Anche perché, piccola parentesi, sono ossessionato dal scattare immagini pulite, libere da elementi di disturbo sia visivi che interpretativi. Beh… ‘ossessione’ è forse un termine un po’ esagerato. Ci sto attento, ecco.

Da quel momento sarete voi gli chef del vostro matrimonio: sceglierete gli ingredienti, le immagini, che più vi piacciono e creerete i piatti, l’album, che poi mangerete insieme a gli amici e famigliari. Più volte. Io vi supporterò solo nell’impiattamento. Ma non sarò severo come Cracco.

Dunque: l’impiattamento. Cosa centra nell’ambito di un servizio fotografico? E’ una metafora, certo: voglio identificare come disporrò le immagini nel supporto che voi sceglierete, seguendo mai banali regole di buon gusto e logica. Il vostro album non è, ne dovrà essere, come quello delle figurine Panini, eh!

Quindi, il supporto visivo. Appunto l’album classico, oppure le immagini online o su supporto digitale e ancora uno slide-show con la vostra colonna sonora. Scegliete voi quello che più vi piace.

Ovviamente ci sono altri consigli e informazioni che vi fornirò per supportare il decorso del servizio fotografico e quindi, in parte, della giornata. Per esempio: la preparazione in casa e la coordinazione, per lo più oraria, con truccatrici e/o parrucchieri; la scelta della location per le fotografie in esterno, le eventuali e sempre ‘temute’ foto di gruppo con famigliari, parenti e amici. E altro ancora.

Siate comunque consapevoli che vi supporterò in ogni vostra scelta e richiesta. 

Ancora un paio di minuti: vi scrivo come e con quali strumenti lavoro, grazie a chi adoro questo mestiere e lo svolgo con passione e qualche ulteriore garanzia per voi. Dai, poco ancora.